Coprimaterassi e prodotti antiacaro Copyright © Lofarma S.p.A. - Milano Vademecum per chi è allergico Favorire la permanenza del soggetto allergico in locali asciutti, ben arieggiati ed esposti al sole. Mantenere i locali a basso tasso di umidità (<50%), ricorrendo, se necessario, anche all’utilizzo di deumidificatori. Preferire pavimenti lisci, muri tinteggiati, tende leggere e facilmente lavabili, mobili semplici e sollevati da terra per poter pulire anche gli angoli più nascosti. Evitare pupazzi in peluche, cani, gatti, piante naturali ed artificiali. Custodire libri, soprammobili e giocattoli in armadi chiusi. Evitare quadri ed altri oggetti appesi. Evitare al soggetto allergico l'esposizione a irritanti aspecifici quali fumo, odori intensi, solventi, profumi, cosmetici, ecc. Consigliare al bambino allergico di non saltare sul letto, fare battaglia coi cuscini o giocare sotto il letto. Utilizzare un panno umido per la pulizia degli ambienti, degli oggetti e dei termosifoni, responsabili del ricircolo della polvere e degli acari in essa contenuti. Utilizzare aspirapolvere dotati di adeguati filtri. Verificare la presenza degli acari con l'apposito kit, almeno negli ambienti maggiormente frequentati, come ad esempio la camera da letto. Applicare regolarmente un insetticida-acaricida. Conservare i vestiti, la biancheria e le coperte con un antitarme e in armadi chiusi. Esporli periodicamente al sole. Sprimacciare materassi e cuscini col battipanni, esporli al sole, cambiare spesso la biancheria da letto, lavare frequentemente le coperte e rifare il letto in assenza del soggetto allergico. Ricoprire cuscini e materassi con adatte fodere antiacaro.